Come installare e configurare RStudio

Di Andrie de Vries, Joris Meys

RStudio è un editor relativamente nuovo e brillante per R. È facile da usare, ha una pagina di aiuto decente, ha un ottimo supporto e incorpora R in modo pratico. Naturalmente, sei libero di lavorare con qualsiasi editor di testo che ti piace.



Come installare RStudio

Installare RStudio è facile. Basta seguire questi passaggi:



  1. Vai a Scarica RStudio .

  2. Fare clic sul pulsante Scarica RStudio Desktop.



  3. Seleziona il file di installazione per il tuo sistema.

  4. Esegui il file di installazione.

RStudio verrà installato sul tuo sistema. Normalmente rileva automaticamente l'ultima versione di R installata. Se non hai fatto nulla di strano, dovresti essere in grado di utilizzare R da RStudio senza configurazione aggiuntiva.



Come configurare RStudio

Potresti voler utilizzare una versione R diversa da quella rilevata da RStudio. Ad esempio, potresti voler usare R in un contesto a 64 bit. Oppure RStudio potrebbe non aver riconosciuto la tua installazione di R. In tal caso, puoi impostare quale versione di R utilizzare scegliendo Strumenti→Opzioni per aprire il riquadro Opzioni.

immagine0.jpg

Per modificare la versione R, fare clic sul pulsante Modifica. Quindi puoi passare dall'installazione R a 32 bit predefinita all'installazione R a 64 bit (se installata), oppure puoi scegliere una versione specifica di R. (RStudio elenca tutte le versioni che riesce a trovare).

Se fai clic su Sfoglia, puoi selezionare la directory principale per qualsiasi versione R che desideri utilizzare. Questa cartella normalmente ha un aspetto simile…/R/R-n.n.n. Se selezioni una versione R con build sia a 32 bit che a 64 bit, RStudio ti chiederà quale build desideri utilizzare.

Nel riquadro Opzioni, puoi anche modificare il comportamento di R in RStudio. Se fai clic sull'icona Generale nella colonna di sinistra, ottieni tutte le opzioni predefinite per R in RStudio:

  • Directory di lavoro iniziale: È possibile impostare la directory di lavoro predefinita che R utilizzerà all'avvio.

  • Salva l'area di lavoro in .RData all'uscita: Le tue opzioni sono Chiedi, Mai o Sempre. Per impostazione predefinita, RStudio ti chiede se vuoi salvare lo spazio di lavoro quando esci.

  • Ripristina .RData nell'area di lavoro all'avvio: Selezionare questa casella di controllo per consentire a RStudio di ripristinare automaticamente l'area di lavoro all'avvio. RStudio cercherà uno spazio di lavoro salvato nella cartella principale o nella directory di lavoro predefinita.

  • Salva sempre la cronologia (anche quando non si salva .RData): Selezionare questa casella di controllo per fare in modo che RStudio salvi sempre la cronologia. Se non selezioni questa casella di controllo, RStudio non salva la cronologia quando esci dal programma.

  • Usa una singola cronologia globale (piuttosto che per directory di lavoro): Selezionare questa casella di controllo per fare in modo che RStudio salvi sempre la cronologia in un unico file globale.

  • Rimuovi le voci duplicate nella cronologia: Se selezioni questa casella di controllo, RStudio rimuove le voci duplicate dalla cronologia quando la cronologia viene salvata.

  • Mirror completo di R Archive Network (CRAN): Fare clic sul pulsante Modifica per impostare il sito mirror CRAN utilizzato da RStudio per installare nuovi pacchetti.

Queste impostazioni funzionano per R solo dall'interno di RStudio. Se usi R con un altro editor o da solo, le impostazioni in RStudio non avranno effetto.